La riflessione portata avanti da Michel LARIVIERE va raffrontata con il pensiero di TEILHARD de CHARDIN che ci aiuta a capire che la creazione tende verso una presa di coscienza sempre maggiore e che l'uomo non è altro che un arco teso che mira alle rive dell'infinito .... Le cose di cui LARIVIERE ci parla sono più rivelate che volute. Esse ci parlano di un aldilà che comincia proprio qui e adesso. Ogni essere porta sulle proprie spalle una parte oscura di sé e stringe fra le braccia la luce, come ci insegna LAO TSEU, il vecchio maestro cinese . Dipingere è anche una maniera per scongiurare l'oscurità.